De Stijl e il Neoplasticismo in architettura

ArchiMinimal

di Luigi Coluccia

Nei primi decenni del ‘900 il Futurismo non fu l’unica corrente artistica ad influenzare l’Architettura. Un altro movimento, il Neoplasticismo, inizialmente circoscritto al mondo artistico olandese,  prendeva piede e veniva formalmente fondato nel 1917 con la pubblicazione della rivista De Stijl.

La rivista, il cui nome tradotto in Italiano è Lo Stile, fu fondata da Theo Van Doesburg che ne fu anche Direttore. Nella sua redazione si sono avvicendati molti elementi di spicco del mondo artistico del tempo, ma senza dubbio il più rappresentativo è stato Piet Mondrian, principale promotore delle nuove idee di questo movimento-tendenza.

Questa nuova corrente, il cui nome deriva dal termine olandese Nieuwe Beelding  nasceva in antitesi agli eccessi decorativi dell’Art Nouveau e si fondava sull’eredità raccolta dai movimenti avanguardistici dell’epoca, in cui le forme rappresentate venivano semplificate, i volumi ridotti a pari e la visione prospettica abbandonata. Si teorizzava in essa anche il superamento del principio cubista, promuovendo una assoluta razionalità e purezza…

View original post 605 altre parole

Annunci

3 Comments Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...