Photostory – Willy Ronis

Photostory prende spunto dai contest fotografici settimanali del gruppo Facebook Fotografia a Tema. La rubrica è curata da Edmondo Di Loreto che sceglie una fotografia di un autore contemporaneo o del passato, cercando di collegarsi al tema proposto in settimana e raccontarla con la spiccata sagacia che lo contraddistingue. Per il tema Fragile, ecco  l’immagine di Willy Ronis

di Edmondo Di Loreto

Photostory della settimana – Willy Ronis.

Per voi: “Caffè de France”.

willy-ronis-1

Per la Photostory della settimana, relativa al contest appena concluso il cui tema era “AL BAR” ho scelto una fotografia di uno dei miei fotografi preferiti: Willy Ronis (Parigi 1910-2000), un francese che più francese non si può. Molto popolare nel suo paese, Willy Ronis con la sua opera ha attraversato buona parte del Novecento, rappresentando una figura centrale della fotografia umanista francese. Ha esplorato vari campi del suo mestiere: attento come un artigiano alla buona tecnica non meno che all’espressione artistica, ha lavorato nella moda, nella pubblicità, nella fotografia industriale e nell’illustrazione giornalistica.

Il suo “sguardo” resta però sempre e soprattutto quello di un reporter della quotidianità. Nei suoi libri, come nelle interviste rilasciate, il maestro francese ha sempre ribadito quel che si poteva ben intuire dalla sua fotografia, una passione profonda per la narrazione aneddotica, sviluppata negli anni andando a caccia di immagini, soprattutto per le strade della sua Parigi, con il suo errare per la città e il suo senso dell’avventura, che “non si misura in chilometri”, ma si deve ricercare nell’improvvisa rivelazione di un istante. Il suo interesse per la condizione umana e questo porsi in maniera empatica di fronte alle più semplici azioni d’ogni giorno, per scoprirvi un significato esistenziale universale, hanno fatto di lui un grande fotografo “umanista”, più che un semplice reporter sociale.

Come nella realtà circostante, anche nella propria cifra stilistica fotografica, Ronis ha cercato la semplicità, ma nell’accezione più nobile del termine, quella cioè che riporta alla chiarezza ed all’immediatezza; come un vero e proprio comunicatore. Le sue sono immagini complesse in una forma apparentemente semplice, perché funzionale: “Una foto significativa è una foto funzionale. La funzione di una foto consiste nella sua capacità immediata di sintetizzare la propria intenzione”.

williy-ronis-2A Willy Ronis è legato un episodio personale che la dice lunga circa la sua popolarità presso i parigini. Nel 2010, mi trovavo a Parigi nello stesso periodo in cui era allestita una mostra evocativa a lui dedicata. Sono dovuto tornare tre  volte nel palazzo che la ospitava prima di poter ammirare le sue fotografie, riuscendoci solo nell’ultimo giorno utile per visitare la mostra: un vero e proprio plebiscito!  La coda delle persone in fila arrivava fino all’esterno del palazzo, girando addirittura intorno all’angolo della strada e poi ancora intorno al successivo! Prima di salutarvi, un omaggio all’autore, una sorta di selfie fatto dall’autore molti anni dopo, nello stesso luogo in cui scattò la foto che vi ho proposto.

Alla prossima, Ed.

14797278_1273568342694141_1908902626_nEdmondo Di Loreto: è nato a Roma nel 1956 e vive tra Puglia e Abruzzo. Fotografa, con passione ondivaga, dall’età di 7 anni. Ha viaggiato in tutto il mondo ed ha realizzato numerosi reportage. Nel 1994 ha vinto il concorso nazionale di foto-reportage Petrus World Report.  Nel 2004 ha ricevuto il gran premio della giuria al concorso del Touring Club Italiano sulle case rurali “Alta Definizione della campagna Italiana”. Nel 2006 è stato uno dei 5 autori selezionati per il Premio Chatwin: Camminando per il mondo con due video, un racconto ed un portfolio fotografico sui popoli del fiume Omo in Etiopia, esposto a Genova presso il Museo del Castello d’Albertis. E’depositario e curatore dell’archivio storico fotografico familiare che comprende oltre 10.000 immagini in lastra e negativi ed ha donato parte di tale materiale al Museo del Territorio di Foggia che lo espone in pianta stabile. E’ socio del FotocineClub Foggia BFI EFI  del quale è stato anche vicepresidente e con cui ha allestito varie mostre personali e numerose collettive. Con Elio Carrozza e Giovanni Torre ha promosso il progetto Anime Salve legato alla questione delle migrazioni che, con una mostra e due volumi fotografici, sta girando l’Italia. Ogni volta che può, promuove la fotografia in ogni sua forma e significato.  

Fotografia a Tema è un gruppo facebook che propone contest fotografici a tema con cadenza settimanale. Al suo interno si respira un clima amichevole e conviviale e si raccolgono immagini bellissime di ogni genere fotografico. Il gruppo è aperto a tutti i fotoamatori, iscrivetevi utilizzando il link sottostante e partecipate numerosi.

Fotografia a Tema

Credits: Immagine di testata di Lara Zanarini©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...