Pillole di ArchiMinimal – Il titolo limita la libera interpretazione di una fotografia?

di Luigi Coluccia

Pillole di ArchiMinimal è la nuova rubrica del nostro Blog che ha lo scopo principale di animare le attività del nostro Laboratorio. Brevi articoli, appunti e note di interesse sui tanti aspetti legati al mondo della fotografia che hanno lo scopo di stimolare un confronto fra esperienze al fine di favorire la crescita reciproca. Siete quindi tutti invitati a seguire ed a partecipare a questo nostro nuovo interessante esperimento. Buona lettura!

In questa nuova rubrica del nostro blog, ho preso il gusto della provocazione. Quella su cui vorrei discutessimo oggi, verte su ciò che definirei un vezzo piuttosto che un’abitudine molto diffusa in fotografia, ovvero quello di dare un titolo alle proprie immagini se non addirittura di accompagnarle con una frase ad effetto piuttosto che una citazione, allo scopo di rafforzarne il messaggio e di influenzare così l’osservatore.

Ci si imbatte infatti spesso in immagini molto belle che non recano in testa nessun titolo, altre volte invece immagini mediocri sono accompagnate da titoli molto accattivanti che quasi sembrerebbero accrescerne il valore, nell’idea di chi le ha realizzate. Poi ci sono immagini buone con titoli centrati. Qual è dunque l’importanza di dare un titolo alla propria immagine? E’ davvero necessario dargliene uno? Ed infine, quest’ultimo lo si può considerare parte integrante della stessa o come un semplice orpello?

A mio avviso la fotografia, in quanto forma d’arte, altro non è che la libera espressione di una sensibilità. Il messaggio che reca in sé dovrà essere immediatamente chiaro a chi la osserva, affinchè si possa parlare di un’immagine ben riuscita. Pensare di influenzarne la lettura attraverso l’uso di un titolo accattivante o di una citazione ad effetto non solo è operazione che non porta da nessuna parte, ma non accresce neanche il valore dell’immagine. Sono altresì convinto però che un titolo onesto, che rispecchi ciò che già si evince dall’immagine, ne rafforzi il suo messaggio senza esserne un surrogato, rappresentando il giusto attributo a corredo del nostro lavoro.

Un titolo onesto dunque, ma cosa significa esattamente? Cercherò di spiegarmi attraverso un esempio. In molti contest fotografici, attività molto in voga sulle varie piattaforme social, a causa della pigrizia e dell’impossibilità di poter realizzare uno scatto ad hoc, vige l’abitudine di “riciclare” immagini scattate in precedenza, alle quali si attribuisce il significato determinato dal titolo del contest, anche se questo non è per nulla rappresentativo dell’idea che l’autore aveva in mente di realizzare al momento dello scatto. Per cui, il risultato che si ottiene è quello di stravolgerne il primitivo significato.

Ho sempre visto la fotografia un po’ come il finale di quei film in cui non è chiara la conclusione e cosa ne sarà dei protagonisti. Uno di quelli in cui i titoli di coda lasciano nello spettatore quella sensazioni di incompiuto che induce ognuno di essi a dare la propria libera interpretazione. Così dovrebbe essere la fotografia, libera interpretazione. Quando questa, nella maggior parte dei casi incontra quello che voleva essere il messaggio lanciato dall’autore, allora si può parlare di immagine riuscita.

Quale è il vostro pensiero in merito? Come siete soliti regolarvi personalmente? Il titolo assegnato ad un immagine per voi è parte integrante della stessa o un semplice ornamento?

Se hai trovato interessante questo spunto, puoi seguire la discussione iscrivendoti al Laboratorio di ArchiMinimal – Seguici!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...