Lo Stile Liberty a Milano

di Simona Constantin

Il Liberty o Stile Floreale è un forma d’arte italiana trasversale, che deriva dall’Art Nouveau – si tratta fondamentalmente di uno stile decorativo, che trovò espressione in un’ampia gamma di forme artistiche, dall’architettura al design di interni, dalla produzione di mobili alla grafica, dall’arte della lavorazione dei metalli e del vetro alla ceramica, dai disegni delle stoffe alle illustrazioni di libri, giornali e manifesti.

Cominciò ad affermarsi in Italia nell’ultimo ventennio del 1800 e fu lo stile più applicato fino all’inizio della prima guerra mondiale. Durante questi anni si crea un nuovo linguaggio espressivo, un nuovo gusto che spesso impronta di sé tutte le arti, che rivaluta le linee curve, ispirate alle forme sinuose del mondo vegetale e combinate a elementi di fantasia.

“Stile Liberty” deriva dal nome dei magazzini londinesi di Arthur Lazenby Liberty, in cui venivano venduti stampe ed oggetti esotici che si ispiravano a forme naturali e che diverranno tipiche di questa nuova corrente. Quando la società apri una sua filiale in Italia, i suoi prodotti ebbero un tale successo che il nome identificò la nuova corrente stilistica fino a soppiantare il nome dato in precedenza. Allo Stile Liberty italiano corrispondono, nei diversi paesi europei, il Modernismo in Spagna, l’Art Nouveau in Francia ed in Belgio, lo Jugendstil in Germania, il Modern Style o Art Decore in Inghilterra e il Secession Stil in Austria.

Lo stile Liberty in Italia interessa in modo particolare l’architettura di edifici e le decorazioni degli interni; oltre a Milano, altre due città si impongono per il fiorirvi del Liberty : Torino e Palermo. A Torino, più legata alla Francia, il modello era l’Art Nouveau di Guimard, a Palermo invece il Liberty vi nacque e prosperò con una fisionomia speciale, intrisa di caratterizzazioni storiche arabizzanti, il suo massimo esponente fu l’architetto Ernesto Basile.

casti.jpg
Palazzo Castiglioni – Milano

A Milano il primo esempio resta il Palazzo Castiglioni ideato dall’Architetto Giuseppe Sommaruga nel 1901, che è considerato la realizzazione che meglio esprime il Liberty italiano. Sono numerosi gli edifici costruiti nel nuovo stile , tra le personalità che progettarono a Milano : Ulisse Stacchini – Stazione centrale, Giulio Ulisse Arata – casa Berri Meregalli , Giovan Battista Bossi, Orsino Bongi, Alfredo Menni per citarne solo alcuni molto attivi e di felice creatività mentre come maestri decoratori, i ferri battuti di Alessandro Mazzucotelli, splendidi e potenti ornati che hanno reso celebri edifici come Casa Laugier (Cso. Magenta, piazzale Baracca).

La stagione Liberty a Milano, accoglie nel proprio ambito anche la scultura monumentale, specie funeraria, con opere di superba fattura presenti nel Cimitero Monumentale (Carlo Maciachini, 1862). Alcuni nomi che diedero dei veri capolavori : Leonardo Bistolfi, Enrico Butti, Eugenio Pellini, Ernesto Bazzaro, Domenico Guidoni, Medardo Rosso, Adolfo Wildt.


The Liberty or Floral Style is considered a total art style, which is derived from the Art Nouveau – it’s basically a decorative style, embracing architecture, graphic art, interior design, and most of the decorative arts including jewellery, furniture, textiles, household silver and lighting, to illustration of books, newspapers and posters .

This artistical style spreads throughout Italy between the end of 1800 and the beginning of 1900 and fluorished till the beginning of the World War I. This new artistic expression affected all the arts and it was inspired by natural forms and structures, not only in flowers and plants, but also in curved lines combined with elements of fantasy.

Liberty style comes from the name of the Arthur Lazenby’s London store “the Liberty & Co”, where prints and exotic objects inspired by natural forms were sold. When the company opened a store in Italy, this kind of products were so successful that the store name identified the new stylistic trend in Italy, replacing the name this artistic movement had in the rest of Europe. The Liberty style spreads all around Europe and took different names in the different coutries: Modernism in Spain , Art Nouveau in France and in Belgium, Jugendstil in Germany, the Modern Style or Art Decore in England and Stil Secession in Austria.

stock-photo-29619009.jpg
Sala di Palazzo Mannajuolo – Napoli

In Italy some large cities have a considerable number of Liberty-style decorations and buildings. Important Italian Liberty cities are especially Milan, Turin and Palermo. In Turin the Liberty style was mostly influenced by the Art Nouveau architect Hector Guimard. In Palermo the Liberty style evolved an independent character, mostly influenced by the arabic flavor, with the artwork of the architect Ernesto Basile.

In Milan, the most relevant Liberty artwork is the Castiglioni Palace designed by architect Giuseppe Sommaruga in 1901, which is considered the best expression of the Italian Liberty. Other artists are also to be referred to as tipically Lyberty, such as Ulysses Stacchini with the Central Station, Giulio Ulisse Arata with the Berri Meregalli house, Giovan Battista Bossi, Orsino Bongi, Alfredo Menni. A special mention also to the master decorator Alessandro Mazzucotelli whose decorative iron artworks are to be admired in the famous building Casa Laugier located in Corso Magenta an Piazzale Baracca.

The Liberty style in Milan welcomes in its scope also the monumental sculpture, particulairly the funerary art with the superb works to be seen in the Cimitero Monumentale designed by architect Carlo Maciachini in 1862. Among the most relevant autors: Leonardo Bistolfi, Enrico Butti, Eugenio Pellini, Ernesto Bazzaro, Domenico Guidoni, Medardo Rosso, Adolfo Wildt.

Da vera appassionata di questo delizioso stile e di fotografia, Simona ha documentato il Liberty a Milano in un suo personale reportage Liberty a Milano – Simona Constantin.

Italia Liberty – Siti di interese

Liberty a Milano – Palazzo Castiglioni

Liberty a Napoli – Palazzo Mannajuolo

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...